Azione del Programma Operativo – 1.1.2 – Sostegno per l’acquisto di servizi per l’innovazione tecnologica, strategica, organizzativa e commerciale delle imprese [l’azione si attua preferibilmente attraverso voucher, che raggiungano un elevato numero di imprese anche grazie ai bassi oneri amministrativi che impongono e ha come target preferenziale le imprese di modesta dimensione]

Risorse finanziarie disponibili:  28.031.133,40 euro

Tipologia di aiuto: In esenzione Reg.UE n.651/2014

Categoria di aiuto: Art.28 Reg.UE n.651/2014

Tipologia beneficiari: piccole e medie imprese in forma singola e associata

Settori ammissibili: Classificazione per sezioni Ateco.

Codici Ateco Esclusi:
* settore della pesca e dell’acquacoltura;
* settore della produzione primaria di prodotti agricoli;

Tipologia di intervento finanziabile:

Gli interventi faranno riferimento ad uno degli ambiti tematici della Strategia regione di Specializzazione
Intelligente (S3): Agroalimentare, Economia del mare, Energia, Scienze della vita, Turismo, Beni Culturali
e Cultura, Smart Cities and Communities.
Le azioni riguarderanno:
– l’acquisizione di competenze da parte delle imprese che permettano l’avvio e il consolidamento di un
percorso di innovazione, attraverso progetti di investimento in innovazione di prodotto/servizio, di
processo, organizzativa e commerciale, da attuare anche attraverso progetti di rete;
– l’innovazione organizzativa o l’introduzione delle ICT, l’innovazione strategica e di business, di
marketing e comunicazione, di ridisegno dei processi produttivi (i cosiddetti Knowledge Intensive
Business Services – KIBS);
– la brevettazione di idee innovative, prototipazione, sviluppo delle competenze digitali (e-skills)

Soglia di investimento:

Non è prevista una soglia massima di investimento, bensì una soglia di contributo massimo concedibile
per impresa e per progetto pari a 100.000 EURO

Procedure: Procedura valutativa – a sportello

Forme del contributo: Contributo in conto capitale

Spese ammissibili/spese non ammissibili:
I costi ammissibili ai sensi dell’art. 28 del Reg. 651/2014 sono i seguenti:
a) i costi per l’ottenimento, la convalida e la difesa di brevetti e altri attivi immateriali;
b) i costi di messa a disposizione di personale altamente qualificato da parte di un organismo di ricerca e diffusione della conoscenza o di una grande impresa che svolga attività di ricerca, sviluppo e innovazione in una funzione di nuova creazione nell’ambito dell’impresa beneficiaria e non sostituisca altro personale;
c) i costi per i servizi di consulenza e di sostegno all’innovazione.
L’Imposta sul valore aggiunto non è ammissibile salvo nei casi in cui non sia recuperabile a norma della normativa nazionale sull’IVA.

Intensità massima di aiuto o aiuto massimo concedibile:
L’intensità di aiuto non supera il 50% dei costi ammissibili.
Nel caso particolare degli aiuti per i servizi di consulenza e di sostegno all’innovazione, l’intensità di aiuto può essere aumentata fino al 100 % dei costi ammissibili, a condizione che l’importo totale degli aiuti per tali servizi non superi 200.000 EUR per beneficiario su un periodo di tre anni.
Il contributo massimo concedibile per impresa e per progetto ammonta a 100.000 EURO.

Contattaci per maggiori informazioni e  per ricevere un preventivo gratuito

Tipo utente
aziendaprivatoassociazione/sindacatoprofessionistacaf/patronatocondominio

Protoddo/servizio/professione

Cosa potrebbe servirti?
informazioni su bandi specificiprogettazionericerca partnerstudi di fattibilitàmonitoraggio opportunitàaltro

Ho letto e accetto le condizioni stabilite dalla "privacy policy" consultabile all'indirizzo www.solveadvice.come/privacy.